Le Innovazioni di MOSS 2007

Abstract

Questo è il terzo post di una serie che si propone di analizzare le caratteristiche innovative di Office Sytem 2007.

Abbiamo visto, nella parti 1 e 2, che Office System si propone come uno strumento integrato di collaborazione collettiva ed una piattaforma distribuita su cui sviluppare applicazioni di business.

A questo scopo, la evoluzione della tradizionale suite di produttività individuale, è stata integrata con Microsoft Office System Server 2007 (MOSS 2007), una piattaforma applicativa con funzioni di collaboration, content e document management, basata su Windows Sharepoint Services di Windows Server 2003.

 

Nella parte 1 abbiamo analizzato le innovazioni della parte client della nuova piattaforma.

Nella parte 2 abbiamo accennato agli aspetti innovativi della parte server, legati alla evoluzione di Windows Sharepoint Services v3.

Ora capiremo insieme come, dalla parte server, MOSS 2007 contribuise a rendere office una piattaforma integrata per sviluppare applicazioni di business.

Office Server come piattaforma per applicazioni di business

Possiamo immaginare che, sopra WSSv3, MOSS 2007 realizzi funzioni in 6 grandi categorie, secondo lo schema in figura.

 

MOSS realizza le sue funzioni mediante alcuni servizi di base detti Shared Services che possono essere configurati a livello della farm e condivisi tra differenti MOSS portal sites e WSS sites.

Gli shared services includono User profiles, Audiences, Personal sites, Usage Reporting, Search, Excel® Services e Business Data Catalog e sono configurati ed amministrati in uno o più Shared Services Providers (SSP), come illustrato in figura.

 

All'interno di una MOSS 2007 farm, ogni Web Application è associata ad uno Shared Services Provider (SSP) che definisce la configurazione degli shared services utilizzati da tutti i portal sites e le site collections ospitati da essa.

User profiles ed Audiences

Il servizio User Profiles è la base per le funzioni di MOSS come audience targeting ed i personal sites.

All'interno del mySite gli User Profiles sono utilizzati in molti componenti come le webparts Details, collegues, membership ed Organization Hierarchy.

Alcune parti del profilo utente sono modificabili dall'itente stesso.

 

Le informazioni del profilo utente possono essere utilizzate per definire delle audiences da utilizzare per il targeting dei contenuti mediante le audiences.

La infrastruttura di Audience targeting può essere utilizzata per nascondere comandi e link agli utenti che non sono autorizzati ad utilizzarli.

MOSS mantiene I profili utente in un database Microsoft SQL Server. È possible importare e sincronizzare informazioni di profilazione da fonti dati esterne come Active Directory o alter LDAP based identity management systems.

Le API di sharepoint permettono di accedere e modificare le informazioni dei profili utente mediante l'oggetto UserProfileManager.

Servizio Search

Il servizio Search permette la ricerca integrata di contenuti WSSv3 e contenuti esterni come file shares, Microsoft Exchange Server folders, standard Web sites e dati di business, acceduti tramite il Business Data Catalog.

Per default il servizio search di uno Shared Services Provider è configurato per indicizzare user profiles, contenuti e documenti di tutti i siti WSSv3 ad esso associati.

Per ogni SSP, l'amministratore può creare e configurare additional content sources per indicizzare fonti dati esterne (es. file system shares, public web sites etc).

La figura illustrata di seguito mostra come creare una content source verso il database relazionale, collegato al sito tramite il business data catalog:

In questo modo è possibile fare si che il risultato di una ricerca sul portale includa anche link alle entità di business che risiedono nel database di una applicazione.

La figura illustrata di seguito mostra una topologia tipica per MOSS che prevede un load balanced front end e back end servers dedicati a servizi e data storage.

Per il search MOSS permette di specificare server diversi per la esecuzione di Indexing e search service.

La user interface per il servizio Search può essere creata mediante il site collection template Search center oppure con i search box e le search result pages.

 

Il search engine di MOSS 2007 può essere acceduto e personalizzato tramite una apposita API.

Inoltre, è possibile accedere al motore di search da remoto tramite i Web services built-in di MOSS.

Servizio Business Data Catalog (BDC)

Il servizio Business Data Catalog (BDC) permette di connettere al portale i dati di business nei database delle applicazioni o tramite web services.

Questo consente di integrare le informazioni di business con i contenuti e ne permette l'utilizzo nelle attività di collaboration, content management, business intelligence, search etc.

Il Business Data Catalog gestisce i metadati che descrivono le applicazioni collegate e le entità importate da esse.

Le applicazioni possono essere accedute tramite ADO.NET o Soap Web Services.

La figura di seguito mostra una la BDC application per connettere un sito al database Adventureworks.

 

 

I metadati possono descrivere anche relazioni tra le entities come spesso succede in basi di dati di tipo relazionale ed un insieme di azioni che possono essere utilizzate per visualizzare la entità.

La immagine di seguito mostra la entity reseller della BDC Application Northwind con le sue relazioni

 

 

La figura di seguito mostra il risultato di una search con vari matches sono ottenuti dalla entity reseller della BDC Application AdventureWorks.

Varie Business Web Parts possono essere utilizzate per mostrare BDC Data nelle pagine di un sito ed è anche possibile aggiungere colonne a liste e document libraries basate su entities definite in una BDC application.

Servizio Excel Services

Il servizio Excel Services include una versione server side del motore di calcolo Excel ed un motore di rendering che permette di mostrare worksheets nel browser, come HTML.

In questo modo, gli utenti possono continuare a costruire i fogli di sintesi e di analisi dei dati mediante Excel e pubblicarli nelle document libraries di MOSS perchè questi siano accessibili, in modo centralizzato, anche da utenti che non dispongono di Excel sul client.

Gli utenti che dispongono di Excel potranno accedere ai dati di analisi centralizzati sia tramite il browser che mediante la loro client application.

L'uso di Excel services non è limitato al browser, le API di Excel Services permettono di caricare un workbook sul server, inserire i dati di input, eseguire i calcoli ed accedere ai risultati.

 

Il Report Center site template di MOSS 2007 contiene una document library di nome Reports Library che permette di gestire Excel Workbooks e SQL Reporting services repots.

Il Report Center di MOSS 2007 offre anche 2 interessanti funzionalità come i key performance indicators (KPIs), ed i Filtering Criteria.

I Kpi sono una sharepoint list che definisce le colonne KPI Value, KPI Goal Threshold, KPI Warning Threshold.

KPI Value può essere legata ad una cella di un foglio Excel, un dato in una lista Sharepoint, un KPI di SQLServer analysis services.

Nella default view, queste informazioni sono visualizzate come illustrato in figura, mediante le colonne Goal, Value e Status.

Dove Status rappresenta graficamente il superamento, da parte di KPI Value, di una delle soglie.

La figura illustrata di seguito mostra una sample dashboard nel report cencer che include KPIs e fogli excel visualizzati lato server.

In questo caso, le Excel Web Access Webparts sono configurate per visualizzare degli specifici named objects all'interno del workbook ad esse associato.

 

Le Excel Web Access Webparts sono di tipo connectable e possono ricevere da altre web parts il valore di un named item da utilizzarsi come filtro.

Nell'esempio illustrato in figura è possibile vedere la webpart "Total Count by Organization" che riceve un valore di filtro dalla webpart "Account Representative".

 

Servizio Usage Reporting

Office sharepoint Usage reporting include Advanced Usage analysis e search query logging.

Quando Advanced Usage analysis è abilitato, un task schedulato processa gli usage logs del sito e fornisce ad ogni content owner dei reports sull'utilizzo del proprio sito. I reports di utilizzo sono accessibili nei site settings di ogni sito.

Abilitando Search query logging tutte le query al search engine saranno loggate nel database dello shared services provider e potranno essere accedute dal sito di amministrazione dello shared services provider.

I query reports includono, per default, parametri come le queries ed i siti più acceduti, il numero di queries su base giornaliera e mensile.

Di seguito vi mostro il query report di un sito... non molto acceduto!:)

 

Analogamente il search report mostra parametri interessanti come le Top Destination Pages, le Most Cliecked Best Bets, Queries With Zero Results, le Queries With Zero Best Bets etc.

Form Libraries ed Infopath Forms Services

Oltre agli shared services che abbiamo visto, tra le funzioni che MOSS 2007 aggiunge a WSSv3, è interessante menzionare le Form Libraries e gli Infopath Forms Services.

Già con la versione 2003 microsoft ha introdotto infopath come strumento per gestire file XML mediante appositi template che ne descrivono la rappresentazione grafica e la interazione con l'utente.

La immagine di seguito mostra una forms library con un elenco di moduli Infopath

La immagine di seguito mostra il file XML che definisce il report e la form infopath che lo gestisce:

MOSS 2007 introduce un motore di rendering i template infopath che permette di compilare le forms di una form library dall'interno del browser.

La figura illustrata di seguito mostra lo status report di Dario Airoldi, visualizzato all'interno del browser.

Oltre che Internet Explorer, il motore di rendering di Form Services supporta Firefox, Safari, e Netscape.

I Forms Services non fanno parte degli Shared Services e la loro configurazione non è associata ad uno Shared Services Provider ma è globale per tutta la farm.

Enterprise Content Management e Single Sign On

MOSS 2007 include molte funzioni di Content Management a supporto di privacy e sicurezza dei dati che sono requisiti sempre più diffusi per dei sistemi Enterprise di storage dei dati.

All'interno dello scope di una lista o una document library è possibile attivare la feature "Information Policy". MOSS 2007 fornisce alcune policy di esempio per realizzare content expiration, auditing, e generazione automatica di bar code labels per associare documenti fisici alle versioni elettroniche mantenute nella document library.

Le API di MOSS permettono di creare custom policies per applicare azioni specifiche nelle varie fasi di gestione di un documento (es. validazione di firma digitale o ).

Il site template Records Repository permette di creare site collections per archiviazione di documenti ed informazioni ufficiali sulle attività della azienda.

La immagine illustrata di seguito mostra la configurazione delle policies associate da una document library nel record repository del sito di esempio con content expiration impostata a 7 anni.

Il servizio di Single Sign On permette di mappare le credenziali degli utenti connessi al portale MOSS con credenziali per l'accesso a sistemi esterni, associate allo stesso utente.

Il servizio di Single Sign On, integrato con il Busines Data Catalog, Excel Services e Forms Services, permette che utente collegato al portale possa accedere contemporaneamente ai contenuti e ad informazioni provenienti da sistemi esterni (es. SAP, web services o altri DBs).

Conclusioni

La piattaforma Office Client, la infrastruttura di collaboration, content e document management Windows Sharepoint Services v3 ed i servizi Enterprise di MOSS 2007 offrono un insieme di funzioni integrate per costruire applicazioni di business.

La piattaforma server è fortemente integrabile con le applicazioni client e permette di gestire contenuti strutturati e documenti in modo flessibile e scalabile. Il Business Data Catalog permette di collegare i dati di business a MOSS 2007 ed integrarli così nelle sue funzioni.

MOSS 2007 realizza funzioni in sei aree principali Collaboration, Web Content management (portale), Enterprise Content management, Search, Process Management, Business Intelligence utilizzando Windows Sharepoint Services v3 come piattaforma di base ed alcuni servizi importanti detti Shared Services.

In tutti gli ambiti di competenza, MOSS 2007 offre un insieme molto interessante di funzioni predefinite nella forma di portal sites, e componenti vari (es. templates, features, webparts) che sono componibili e personalizzabili per creare anche soluzioni completamente custom.

Riferimenti

Ti interessa approfondire questi ed altri aspetti delle novità introdotte da MOSS 2007?

Ecco alcuni spunti per approfondimento:

Download

Articoli

Web Sites:

Virtual Labs

Blogs: