clip_image002

Questa guida contiene una serie di suggerimenti rivolti a sviluppatori e architetti che realizzano applicazioni WPF complesse. Applicazioni di questo tipo richiedono una scomposizioni in moduli, disaccoppiati spesso al fine spesso di essere rilasciati su macchine diverse. In questi scenari è tipico che il progetto sia portato avanti da gruppi di lavoro distinti, che hanno anche competenze diverse. In questi casi può essere difficoltosa la scelta della giusta architettura e della suddivisione in componenti che andranno poi assegnati a gruppi diversi e il cui sviluppo andrà avanti in modo autonomo, ma che alla fine dovranno essere “assemblati” per funzionare correttamente insieme.

Inoltre spesso accade che anche i requisiti originari cambino durante il ciclo di sviluppo già in essere, per diverse ragioni che possono portare anche a pesanti scostamenti da quelli originari. Un’architettura pensata inizialmente in modo flessibile si adatterà meglio a queste ed ad altre eventualità. Architetture monolitiche male si adattano a questi cambiamenti, mentre un’architettura a livelli in cui ogni componente risulta disaccoppiato dal precedente avrà dei sicuri benefici.

Questa guida è rivolta allo sviluppo di applicazioni WPF complesse, in cui ad esempio sia richiesta

· Una UI che riceva informazioni da diverse sorgenti dati

· I moduli che la compongono devono/possono essere testati e rilasciati in modo indipendente

· L’applicazione è il risultato della collaborazione di diversi gruppi di lavoro.

Se volete saperne di più ecco il link da cui partire