Nuove funzionalità per IIS7 a supporto degli scenari video che vanno a sommarsi al Media Pack per il progressive download di contenuti multimediali. La Web Playlist è disponibile da alcuni giorni per il download a:

Il nuovo servizio aggiunto ad IIS7 è implementato come handler inseribile nella pipeline del  server web, che consente la gestione attraverso uno specifico URL di playlist di contenuti audio e video per potenziali client consumatori. Le playlist impongono al player che consuma lo specifico URL configurato su IIS7 una sequenza di contenuti multimediali che il client andrà a consumare nell'ordine che è stato configurato sul server, senza possibilità di alterarlo da parte del client.

L'utilizzo  classico delle playlist lato server consiste nella possibilità di poter inserire contenuti pubblicitari prima della riproduzione di uno specifico contenuto editoriale rendendone la conumazione obbligatoria da parte del client , prima della fruizione del contenuto editoriale stesso.

Per vincolare la riproduzione dei contenuti ad un elenco specifico, la piattaforma Windows Media forniva fino ad oggi due soluzioni le Playlist client side gestibili con i formati .asx e le playlist server side gestibili attraverso i Windows Media Services di Windows Server con il linguaggio SMIL. La prima soluzione consiste in una playlist generata server side e trasmessa al client consumatore che contiene l'elenco degli url da riprodurre. Accedendo al file, però, un utente smaliziato può richiedere direttamente il contenuto editoriale , saltando ad esempio il contenuto pubblicitario ed eventualmente anche ripubblicando l'url del file video senza pubblicità.

image image

Con la Playlist  lato server dei media services , invece, l'ordine di riproduzione viene gestito direttamente dal server di streaming e non può essere alterato dal client, ma necessita l'utilizzo del server di streaming. La playlist server può essere statica o determinata dinamicamente con del codice.

image image

Per un rapido approfondimento su queste due forme di gestione delle playlist vi consiglio: http://www.microsoft.com/windows/windowsmedia/howto/articles/ad.aspx e http://www.microsoft.com/windows/windowsmedia/howto/articles/adinsertion.aspx .

La nuova Web Playlist aggiunge una nuova modalità server side per la gestione di IIS7 che consente di gestire playlist server side  anche per gli scenari di progressive download senza dover necessariamente coinvolgere i windows media services.

Il flusso di funzionamento del modulo di playlist può essere descritto come di seguito:

1- il client effettua la richiesta di un contenuto tramite uno specifico url su cui e configurata la playlist (in condizioni standard i file che rappresentano la play list prendono l'estensione .isx)

2- il server genera in base alle configurazioni server side una classica playlist windows media lato client (.asx) contenente gli elementi da riprodurre con le url dei contenuti offuscate che puntano alla stessa playlist

3- il client riceve l'asx e chiede la prima risorsa

4.l'handler della playlist riceve la richiesta e la valida nella sessione impedendo la fruzione dei contenuti in un ordine diverso da quello impostato prevenendo l'eventuale skip di alcuni contenuti tramite richiesta diretta da client

image image

Disponibile anche una interfaccia per la gestione e delle playlist che si vogliono associare ad un particolare URL. Attraverso questa interfaccia diventa estremamente semplice la gestione e la configurazione di una Web Playlist. Di seguito un imagine dell'interfaccia di amministrazione:

image image

  Dietro l'interfaccia la playlist viene materializzata essenzialmente da una struttura xml di questo tipo:

image

Per una descrizione dettagliata dell' installazione e configurazione della Web Playlist si possono usare i seguenti tutorial on line :

Setup and Configuration

Creating a Simple Playlist

E' possibile combinare in modo molto interessante la Web Plalist con  l'URL Rewrite module di IIS7 che ci permette di configurare URL personalizzati in stile REST dietro i quali si possa far eseguire l'handler della Web Playlist come ben descritto nel seguente post http://blogs.iis.net/vsood/archive/2008/07/22/making-web-playlists-urls-better-with-url-rewrite-module.aspx .

Tra le caratteristiche principali della Playlist oltre a quello già sopra descritto abbiamo   :

  • Supporto per tutti i tipi di digital media files. Qualunque tipo di digital media file può essere gestito dalla playlist, per l'utilizzo di player che non supportano le playlist .asx utile il seguente tutorial  Using Playlist with different Media Players .
  • HTTPd media entries Remote. Inserimento nella playlist di contenuti remoti con il suffisso httpd:// e determinazione dell'url reale attraverso l'invocazione di una pagina dinamica che restituisce l'url reale.
  • Session settings. Permette di specificare il numero massimo di client connessi alla Playlist e di stabilire la quantità di contenuto che deve essere visualizzata dal client prima di consentire lo skip al contenuto successivo.
  • Impersonation settings. Permette di proteggere i media Items con specifiche user credentials inserite nella Playlist consentendo l'accesso a risorse protette.
  • ASX import. Possibilità di importare playlist client per effettuare conversioni rapide da client-side  .asx  playlists
  • Custom providers. Disponibilità di una interfaccia  COM  attraverso la quale è possibile sviluppare con native code o con .NET-code dei custom providers per estendere o personalizzare il comportamento di default della Web Playlists. Ulteriori informazioni sullo sviluppo di For more information, see the Extending Web Playlists through custom providers.