Expression Blend 2A poche ore dalla presentazione della versione di Silverlight 2 Release Candidate (RC0) è disponibile online la nuova Service Pack 1 Preview per Expression Blend 2 che permette lo sviluppo e il testing di applicazioni Web sulla nuova versione del plug-in Silverlight 2 RC0 che sarà rilasciato ufficialmente nel corso dell’anno.

Alcune info aggiuntive in merito alla versione del plug-in e alla compatibilità di Expression Blend per lo sviluppo.
Il contenuto prodotto con Expression Blend 2 Service Pack 1 Preview non risulta compatibile con la versione del plug-in Silverlight 2 Beta 2, che come anticipato rimarrà il plug-in di default fino al lancio ufficiale di quest’anno.
Se state quindi sviluppando un’applicazione Silverlight 2 Beta 2 che dovrà andare online prima della data di rilascio della nuova versione di Silverlight 2 RTW, il tool ufficiale per lo sviluppo rimane Expression Blend 2.5 June Preview (disponibile a questo link), vi consigliamo comunque di preventivare il “testing” dell’applicazione anche con la nuova versione di Silverlight 2 RC (disponibile a questo link) in modo da ovviare problemi in merito a possibili “breaking changes”.
Expression Blend 2 Service Pack 1 Preview ed Expression Blend 2.5 June Preview non possono essere installati “side by side” sullo stesso PC, mentre Expression Blend ed Expression Blend 2 SP 1 Preview possono tranquillamente convivere. La nuova Service Pack 1 Preview è inoltre compatibile con la trial di Expression Blend 2, e abilita il tool allo sviluppo di applicazioni Silverlight 2 RC0.
Dal punto di vista funzionale, la nuova Service Pack 1 Preview, abilità Expression Blend 2 ad una serie di funzionalità tra cui il “control skinning” per la personalizzazione dei controlli e la definizione degli “stili” impiegati  nell’applicazione e il “Visual State Manager” (VSM) che, per la prima volta, abilita noi interaction designer al pieno controllo e alla definizione dei comportamenti di interazione del singolo controllo previste dall’applicazione.

Expression Blend 2 - Visual State ManagerAttraverso lo “skinning” di un controllo e la definizione degli stili è inoltre possibile modificare ed editare individualmente i singoli elementi che costituiscono il controllo, e una volta definito lo stile può essere facilmente applicato ad elementi simili presenti all’interno dell’applicazione.
Attraverso la “breadcrumb bar” (già disponibile in Blend 2) è possibile modificare facilmente lo “stile” e il “data-template” dei controlli, ampio spazio quindi alla creatività, partendo dal template di un controllo di base e modificandolo come copia, o creando da zero il proprio controllo personalizzato. Trovate un semplice esempio di customizzazione di un bottone a questo link.

In merito alle funzionalità offerte dal “Visual State Manager” (VSM), ogni controllo di Silverlight 2 contiene uno “state group” che a sua volta contiene e definisce i diversi stati del controllo (mouseOver, mouseDown etc) e le informazioni in merito ai comportamenti di transizione (tempistiche cambi di stato, etc). 
Offre inoltre il completo controllo sul comportamento/interazione dei controlli sia standard sia custom in modo da definire nuove forme di interazione e esperienze utente di nuova generazione.
Volete avere maggiori dettagli sull’utilizzo di Expression Blend 2 e sulla nuova funzionalità VSM, non perdetevi questo link.

Ulteriori riferimenti utili:
Expression Blend 2 Service Pack 1 Preview - FAQ
In merito alle ultime novità legate ad Expression Blend e alla famiglia di prodotti Expression Studio, vi rimando alla Community Expression.
Per una completa overview sulle funzionalità di Expression Blend 2, vi rimando al sito di prodotto a questo link.