Applicazioni web basate su servizi: un approccio alternativo con ASP.NET MVC 2 (ASPItalia.com)

di Gianluca Esposito, pubblicato il 6 ottobre 2010

In contrapposizione ai servizi SOAP, i servizi REST forniscono una valida alternativa per l'implementazione di applicazioni web service-based. L'obiettivo dell'articolo, a cura di Gianluca Esposito, è quello di focalizzare l'attenzione su una soluzione di questo tipo e illustrare come questa possa essere legata ad un'implementazione basata su ASP.NET MVC 2. Nel corso dell'articolo l'autore pone l'accento sulle analogie concettuali esistenti tra controller e servizio, tra action method e procedure remote, parallelismo da cui nasce l'idea di poter utilizzare ASP.NET MVC 2 per realizzare un RESTful web service, sfruttando i vantaggi offerti dal framework applicati alla semplicità di questo paradigma.

NOTA: L’articolo è esteso da questo script a cura dello stesso autore: La gestione dei verbi PUT e DELETE in un servizio REST con ASP.NET MVC 2 (ASPItalia.com).


Accesso alla porta seriale con Silverlight (SilverlightItalia.com)

di Vincenzo Leonetti, pubblicato il 13 ottobre 2010

Nonostante Silverlight 4.0 offra nuove funzioni per realizzare applicazioni web che assomigliano sempre di più ad applicazioni desktop come aspetto e come funzionalità, l'interfacciamento con alcune periferiche hardware rimane ancora limitato. In quest'articolo vediamo come, sfruttando una applicazione OOB (Out Of Browser) eseguita in full trust, sia possibile accedere a periferiche hardware normalmente inaccessibili a Silverlight.


Sviluppare servizi REST per il web 2.0 con WCF (WinFXItalia.com)

di Cristian Civera, pubblicato il 20 ottobre 2010

Il web 2.0 richiede che le informazioni che si mettono a disposizione siano accessibili attraverso vere e proprie applicazioni web e tramite API basate su HTTP. AJAX e REST sono gli strumenti più diffusi e semplici per raggiungere questo obiettivo ed è per questo motivo che in questo articolo si propone Windows Communication Foundation come framework per facilitarne sviluppo. Vediamo quindi come WCF permetta di usare un unico skill per la definizione di servizi, con un approccio isolato da ASP.NET, e quali sono gli automatismi offerti per velocizzarne la distribuzione, la gestione degli errori e gli scenari più comuni.


Utilizzare al meglio Entity Framework in un'applicazione basata su servizi (LINQItalia.com)

di Stefano Mostarda, pubblicato il 27 ottobre 2010

Al giorno d'oggi, i servizi sono una costante in molte applicazioni. La necessità di rendere i propri dati fruibili all'esterno e la necessità di disaccoppiare la logica client dalla logica di business, oltre che l'avvento di Windows Communication Foundation, ha fatto crescere notevolmente l'adozione di servizi. In questo articolo vediamo come utilizzare al meglio Entity Framework all'interno di un servizio.