Ultimo importante passo prima del rilascio della versione finale di Internet Explorer 9. Rilasciata e disponibile per il download la Release Candidate di Internet Explorer 9, ecco il link al post sul blog del team di IE. Questa release contiene tutte le funzionalità previste per la versione finale, sia per gli aspetti di interfaccia utente che per la parte di implementazione dei Web standard.

Update: Rilasciata la versione finale di Internet Explorer 9 disponibile per il download

Focus principale di Internet Explorer 9 su tre tematiche: Standard, Velocità e Sicurezza oltre ai miglioramenti apportati all'interfaccia per massimizzare semplicità e comodità nell'utilizzo e fornire il massimo dello spazio possibile ai contenuti dei siti su cui si naviga. Tantissimi i feedback raccolti durante il periodo della Beta e dall'utilizzo delle 7 platform preview rilasciate nel ciclo di sviluppo, che hanno contribuito in modo significativo al miglioramento della nuova release del browser.  

 Assieme a Renato abbiamo fatto come per la beta , anche una serie di brevi video che illustrano le principali novità introdotte nelle aree principali citate e sugli aspetti della nuova interfaccia utente.

Assieme alla RC disponibile anche una nuova serie di applicazioni di esempio sul sito sito IE Test Drive , che permettono di evidenziare ed analizzare le nuove caratteristiche degli standard  implementati  in IE e che consentono anche di provare le performance confrontandole anche con quelle degli altri browser.

UPDATED: Alla Mobile Conference di Barcellona, annunciato anche il supporto di Internet Explorer 9 per Windows Phone 7, trovate qui il post sul blog del team di IE. Importante annuncio che porta lo stesso engine, gli stessi standard implementati , le stesse funzionalità in termini di accelerazione grafica e sicurezza che sono diponibili per Windows 7 nel PC anche su Windows Phone 7, abilitando il browser ad avere lo stesso comportamento sul PC e su Windows Phone.

Supporto agli Standard

Sul tema dell'implementazione dei Web Standard prosegue la forte focalizzazione su le specifiche di HTML5, CSS3 e ECMAScript 5.  Per un completo elenco delle specifiche implementate e supportate si può far riferimento al documento Developer Overview .  In questa prima pillola video dedicata appunto agli standard potete approfondire alcune delle novità descritte anche di seguito:

 

 Diponibili per approfondire lo sviluppo con HTML5 ed i nuovi standard, anche le sessioni del Webcamps dedicato agli standard Web che trovate a questo link .

 Aggiunto anche il supporto per la parte CSS3 il supporto CSS3 2D Transforms aggiunto nella preview 6 e che ora nella RC è completato ed implementato come previsto dallo standard , che si somma agli altri elementi già supportati tra cui citiamo la parte di border radius, CSS3 background e border features come il multiple background , opacity,  fonts properties e i nuovi formati di web font, le media queries. RGBA , HSL e HSLA colors e molto altro .  Per la parte CSS3 tra i video del webcamp trovate una sessione dedicata al CSS3 alcuni esempi pratici di applicazione delle specifiche implementate in IE9 .

 Nell'area delle specifiche HTML5 oltre alle funzionalità già presenti nella beta come il supporto per il tag video e per il canvas, aggiunto il supporto alle l'implementazione delle API per la parte di HTML5 Geolocation  che possono essere utilizzate da applicazioni che sfruttano la posizione in cui si trova il device utilizzatore ed anche dalle API dei servizi di mappe come Bing Map. Disponibile su IE Test Drive   nella parte "HTML5 Demos"  uno specifico esempio per provare il supporto delle nuove API.  Per la parte HTML5 tra i video del webcamp trovate alcune sessioni dedicate appunto alle nuove potenzialità del HTML che sono possibili con i nuovi standard collegati appunto a HTML5 .

Completato inoltre,  il supporto per il nuovi tag semantici (<header>, <footer>,<article>, etc la lista completa la trovate nel documento developer overview  ) ed anche, il supporto per la parte di manipolazione dei pixel del canvas, completando l'implementazione delle API e migliorando ulteriormente le performance. Tra le API completate e migliorate abbiamo ad esempio la parte di getImage() del canvas che permette di accedere direttamente ai pixel contenuti nel canvas stesso. 

Aggiunto anche il supporto per webM,  nel caso in cui sia installato il codec addizionale, IE9  utilizza anche questo formato oltre a H264 per la riproduzione di contenuti con il tag video. Ulteriori informazioni sul supporto di webM e sul tag video le trovate su questo post dedicato all'argomento sul blog di IE .

Sul tema degli standard Prosegue anche il lavoro sugli HTML5 Labs, che riguarda l'approccio all'implementazione delle specifiche ancora in corso di elaborazione e che non hanno ancora raggiunto un  sufficiente grado di maturità nella definizione delle specifiche.  Con IE9 Microsoft mantiene separate le specifiche stabili da quelle ancora in evoluzione , che verranno supportate in futuro nel browser ma che non hanno ancora raggiunto un sufficente livello di stabilità, garantendo a sviluppatori ed utilizzatori una chiara separazione tra le feature stabili e che possono essere anche utilizzate in applicazioni critiche avendo garanzia di continuità e funzionamento,  da quelle invece in corso di evoluzione eche sicuramente subiranno modifiche significative nell'evoluzione. Tra le specifiche attualmente disponibili come componenti aggiuntive in HTML5 Labs che è possibile aggiungere a IE e sperimentare, abbiamo i Websocket e il database per il browser con IndexedDB aggiornato proprio pochi giorni fà all'ultimo draft della specifica.

Performance e Velocità

Implementare i nuovi standard e abilitare la possibilità di sviluppare nuove ed immersive applicazioni, significa anche fornire con il browser le performance e la velocità  per permettere lo sfruttamento delle nuove potenzialità offerte da HTML5 e gli altri standard. Oggi, nella navigazione Web, solo il 10% delle potenzialità del PC vengono mediamente sfruttate. Con IE9 abbiamo il supporto completo della accelerazione hardware per HTML5 ed il nuovo motore di JavaScript, che permettono di sfruttare il restante 90% delle capacità dell'hardware abilitando una nuova classe di applicazioni.  Tra la Beta ed il rilascio della RC sono state applicate oltre 2000 modifiche migliorative sulla base delle informazioni raccolte durante l'utilizzo della beta da parte degli utenti che hanno partecipato ed il focus sulle performance in IE9 e sulle applicazioni web nel real world.  In questa seconda pillola video dedicata appunto alle performance potete approfondire alcune delle novità descritte anche di seguito: 

La parte di accelerazione grafica per il rendering delle pagine è stata ulteriormente ottimizzata con le informazioni  raccolte durante la beta nell'utilizzo da parte degli utenti che hanno partecipato alla raccolta dei dati di telemetria , ora IE9  decide dinamicamente quando per utilizzare il rendering basato GPU e quando utilizzare rendering software,  assicurando l'esperienza migliore e più veloce possibile per tutti le tipologie di client.

Internet Explorer 9 fornisce uno nuovo modello per la gestione del DOM dal JavaScript e un nuovo JavaScript Engine (Chakra). Il nuovo motore interpreta e compila il JavaScript, in parallelo all'esecuzione della pagina, sfruttando l'eventuale presenza di CPU multicore. In questo modo è possibile parallelizzare interpretazione e compilazione con l'esecuzione, massimizzando le performance.

Nuovi miglioramenti per il nuovo motore JavaScript rispetto alla beta che ha continuato ad essere evoluto per i modelli comuni che si trovano tutti i siti web del mondo reale.  Esempi di queste sono significative ottimizzazioni delle prestazioni nelle Closure JavaScript, i modelli di programmazione orientata agli oggetti più efficienti e i nuovi modelli di generazione del codice. 

Incrementata anche la capacità di esecuzione di callback al secondo. Nelle precedenti versioni di IE fino alla Beta della 9 si sostenevano 64 callback al secondo. Con il rilascio della RC abbiamo ora in IE la possibilità di gestire fino a 250 richiamate al secondo, che si allinea con la specifica HTML5 consentendo maggiori performance alle applicazioni web che sfruttano le callback nell'esecuzione.

 Utilizzate anche alcune tecniche avanzate applicate tradizionalmente solo nei compilatori di liguaggi di programmazione tradizionali che sommate alle precedenti caratteristiche portano l'engine JavaScript di IE9 ad essere il più veloce in molti microbenchmark come il noto WebKit SunSpider. In particolare rispetto alla beta la versione RC di IE9 ha un 35% di miglioramento di performance nel test SunSpider (322ms nella beta e 209ms nella RC) sul  IE Test Drive  trovate pubblicato l'ultimo benchmark tra i link in fondo alla pagina.

Sul sito IE Test Drive trovate una specifica area "Speed Demos" con delle applicazioni di esempio che potete utilizzare dopo aver installato IE9 RC, valutando così le performance che vengono garantite dal nuovo browser.

Sicurezza, affidabilità e privacy 

Nel campo della Sicurezza affidabilità e Privacy, altro tema fondamentale nello sviluppo di IE9, introdette ulteriori funzionalità con la RC è tanti i miglioratementi e le aggiunte rispetto alle funzionalità già introdotte con la Beta.  In questa ulteriore pillola videodedicata alla sicurezza potete approfondire alcune delle novità descritte anche di seguito:

 

 

 Una delle novità principali  introdotte nella RC è la nuova feature di Tracking Protection.  Alcuni contenuti di siti web possono essere utilizzati per tenere traccia delle attività durante la navigazione sul web. Tracking Protection  consente di limitare la comunicazione del browser con certi siti web inseriti nella tracking protection list, per contribuire a mantenere la privacy durante la navigazione ed impedire il tracking delle informazioni di navigazione. Si possono creare liste di monitoraggio della protezione.  Gli utenti possono caricare delle liste predefinite che possono essere preparate ed esposte su Internet e modificare\creare le liste aggiungendo e rimuovendo come vogliono gli url che eventualmente vogliono bloccare. E' anche possibile abilitare\disabilitare la feature con estrema semplicità durante la navigazione.

 

In questo post blog sul Blog di IE trovate ulteriori informazioni su  e il video che ne illustra il funzionamento.

Introdotta anche la nuova funzionalità di  ActiveX Filtering .   Internet Explorer 9 RC,  permette di bloccare i controlli ActiveX per tutti i siti, e poi abilitarli durante la navigazione solo per i siti affidabili utilizzando appunto  la nuova opzione ActiveX Filtering.

 

 

Migliorata anche la SmartScreen Application Reputation notification che avvisa quando si effettua il download di un file potenzialmente pericoloso, funzionalità che permette anche agli utenti di segnalare i download che sono considerati potenzialmente pericolosi.  Potete provare questa funzionalità su questa pagina di esempio che trovate sul sito Test Drive che illustra ulteriormente la funzionalità.

Miglioramenti introdotti per la parte di Add-on Performance Advisor che permette di effettuare un analisi dei tempi di caricamento degli AddOn e gestire la eventuale disabilitazione di quelli con problemi di performance e alla Tab isolation con funzionalità avanzate di automatic crash recovery e hang recovery , Compatibility View e molto altro ancora.

La novità della Interfaccia Utente

Diversi i miglioramenti e le aggiunte  anche sulla parte di interfaccia utente. In questa pillola video potete vedere una serie di esempi sulle novità introdotte con con la RC per questo aspetto:

 

 

  Per la parte di Tab Con la RC si può ora anche spostare la posizione dei Tab separando su due righe diverse i Tab rispetto alla One Box    con la voce di menù  Show Tabs in a Separate Row

Oltre alla possibilità di separare i Tab in diversi finestre trascinandoli  con i mouse e ora possibile possibile anche chiudere i Tab semplicemente posizionando il mouse sul Tab senza bisogno di visualizzare il Tab nel frame principale del browser per poterlo chiudere:

 

Sulla parte di One Box introdotta con IE9 Beta che consente di gestire con un unico Box il Search selezionando i provider che possono essere aggiunti e modificati e l'inserimento degli indirizzi di navigazione, mantenendo il completo controllo della privacy, rispetto alle informazioni che vengono inviate ai diversi provider per i suggerimenti o le ricerche. 

 Ora è possibile con la nuova RC perfezionare le query nella One Box  con facilità, semplicemente cliccando l'icona di nuova ricerca e la modifica delle query di ricerca originale, senza dover ricominciare da capo. Questo offre un maggiore controllo e velocità sopra la vostra capacità di ricerca, consentendo di risparmiare tempo e tasti da premere:

Si avvia la ricerca

 

Click sulla nuova icona aggiunta al One Box

 

 

Riappare la ricerca originale per eventuali raffinamenti

 

 

Modifiche anche le finestre di notifica\alert del browser a supporto della navigazione e dei download che evidenziano alert di sicurezza o le notifiche sullo stato del download. Le finestre ora hanno anche la dismissione automatica dopo la comparsa della notifica per gli alert che hanno bassa importanza. Miglioramenti apportati anche per rendere le notifiche  più visibili ed attirare più facilmente l'attenzione dell'utente nei casi di notifica in cui è richiesta l'azione dell'utente rispetto ad una notifica e ridotto il numero di click necessari nelle diverse tipologie di alert come ad esempio per la SmartScreen Application Reputation notification che avvisa quando si effettua il download di un file potenzialmente pericoloso.

Migliorata anche la finestra del gestore dei download dei file dove è possibile ora vedere la velocità di download insieme a tutte le altre informazioni sui file. Se si dispone di più file in download  è inoltre  possibile confrontare la velocità di download e anche mettere in pausa un file con priorità più bassa per promuovere il download di un altro.

Migliorata la finestra del gestore dei download dei file dove è possibile ora vedere la velocità di download insieme a tutte le altre informazioni sui file. Se si dispone di più file in download  è inoltre  possibile confrontare la velocità di download e anche mettere in pausa un file con priorità più bassa per promuovere il download di un altro.

Per ulteriori approfondimenti vi consiglio di consultare il la Product Guide e l'area novità della rc dove potete provare ulteriori informazioni sulle funzionalità di IE9 e l'area Experience già citata dove trovate ulteriori esempi di implementazioni di HTML5 con Internet Explore 9, il nuovo Test Drive Center e l'area dedicata a chi vuole iniziare a sviluppare , disponibile per gli sviluppatori anche il  Developer Center .