Da oggi i servizi IaaS di Windows Azure, che includono le Virtual Machine e le funzionalità di Virtual Network escono dallo stato di preview e sono rilasciati in produzione. Questo vuol dire che hanno uno SLA associato e sono ora ufficialmente supportati dal Supporto Microsoft.

Tra le novità di questo rilascio:

  • Nuove taglie per le macchine virtuali (dette “memory intensive”) con 2 nuove opzioni da 28 GB e 58 GB di memoria.
  • Nuovi template disponibili per SQL Server 2012 (Standard e Enterprise), SharePoint 2013 e BizTalk Server (Evaluation, Standard e Enterprise)
  • Una riduzione di prezzi tra il 21% e il 33%, sui prezzi annunciati in precedenza, sia per le macchine virtuali che per i più tradizionali Cloud Services. A questo link trovate i nuovi prezzi delle macchine virtuali e le date da quando saranno disponibili.
  • Possibilità di creare private network con indirizzi IP persistenti. Le macchine all’interno della stessa network avranno lo stesso indirizzo anche in caso di un reboot per un hardware failure.
  • Remote PowerShell viene abilitato di default quando viene creata una VM con PowerShell. In questo modo è possibile lanciare uno script di bootstrap non appena la VM ha fatto il boot, così da semplificare il deploy senza dover fare il login alla macchina in modo interattivo.

Link utili: