Windows Phone è sicuramente uno dei temi caldi per gli sviluppatori che lavorano con tecnologie Microsoft e, più generale, nel mondo mobile: la diffusione di questo sistema operativo per smartphone sta crescendo sempre di più, in particolar modo in Europa e in Italia, e l’acquisto della divisione Devices and Services di Nokia da parte di Microsoft ha creato un rinnovato interesse intorno alla piattaforma.

L’iniziativa che prende il nome di Windows Phone Week nasce proprio per aiutare gli sviluppatori, sia che provengano da altri sistemi, sia che abbiano già sviluppato per Windows Phone, a conoscere meglio le caratteristiche della piattaforma e a creare applicazioni sempre più di qualità e di successo.

Si tratta di un’iniziativa globale, nata dall’idea di alcuni Microsoft MVP con il supporto di Microsoft e Nokia, che coinvolge numerosi paesi in tutto il mondo, come Italia, Brasile, Olanda, India, Stati Uniti, ecc.: nell’arco della settimana che cade a cavallo tra la fine di Settembre e l’inizio di Ottobre, i paesi aderenti ospiteranno un evento di una giornata dedicato a Windows Phone.

L’appuntamento per l’Italia è per Lunedì 30 Settembre, presso il Microsoft Innovation Campus di Peschiera Borromeo, Milano, dove si terrà il Windows Phone Day.

Dopo l’apertura delle registrazioni alle ore 9, si darà ufficialmente inizio alla giornata alle ore 10: una breve introduzione permetterà di fare il punto della situazione sullo stato attuale di Windows Phone e di raccontare alcune delle ultime novità presentate (come App Studio o le nuove policy per lo sblocco di device per lo sviluppo). Dopodiché sarà il turno di Nokia, che avrà l’occasione di presentare le molteplici iniziative a supporto degli sviluppatori, come i programmi Nokia Developer Premium e DVLUP, nonché di condividere alcuni importanti trucchi e consigli per aiutarvi a rendere più popolari le vostre applicazioni.

Dopo le 11 si darà il via ai contenuti tecnici veri e propri: sarà Roberto Freato, Microsoft MVP, ad aprire la giornata, con una sessione dal titolo App and running in 60 minuti: nel corso dell’intervento saranno passate in rassegna le basi per lo sviluppo su Windows Phone e le principali caratteristiche della piattaforma, con un occhio di riguardo alle nuove feature introdotte in Windows Phone 8.

Dopo la pausa per il pranzo (che sarà un’ottima occasione di networking e confronto con gli speaker e gli altri sviluppatori presenti), si inizieranno ad affrontare tematiche più specifiche, con lo scopo di affrontare (e risolvere) scenari avanzati legati allo sviluppo mobile. Si inizierà parlando di architettura e organizzazione del codice: Matteo Pagani, Microsoft MVP e Nokia Developer Champion, introdurrà il pattern Model-View-ViewModel (MVVM), sicuramente il più celebre utilizzato nello sviluppo con tecnologie basate su XAML. Lo scopo di questo pattern è quello di sviluppare applicazioni che siano più facili da testare e da mantenere nel tempo, grazie alla separazione tra interfaccia grafica e logica, aspetti che invece solitamente vengono “mischiati” quando si sviluppa un’applicazione con l’approccio tradizionale. Gli esempi pratici saranno affrontati con uno dei framework per lo sviluppo di applicazioni MVVM più celebri, ovvero Caliburn Micro.

In seguito, Marco Leoncini, del team di ASPItalia, ci guiderà attraverso lo sviluppo di un’applicazione fotografica, una delle categorie di maggiore successo in Windows Phone, grazie anche all’attenzione di Nokia a questo aspetto nei suoi device della serie Lumia. E, proprio grazie a Nokia, avremo modo di vedere come migliorare la qualità di un’applicazione fotografica tramite l’uso dell’Imaging SDK, una libreria recentemente rilasciata dalla casa finlandese che consente l’elaborazione avanzata di immagini.

Dopo una breve pausa, sarà il turno di Lorenzo Barbieri di Microsoft, che condividerà la sua reale esperienza nello sviluppo di un’applicazione vocale in scenari complessi, che coinvolgono il supporto a molti paesi e a molte lingue. Le Speech API, infatti, sono molto semplici da utilizzare, ma il loro utilizzo in applicazioni con il supporto multi lingua richiede una serie di accorgimenti, che saranno dettagliati nel corso della sessione.

E’ un’altra persona del team di Microsoft, Eva Gjeci, a introdurre la sessione successiva, dedicata ad uno dei servizi di maggiore successo tra gli sviluppatori mobile: gli Azure Mobile Service. Si tratta di una serie di servizi cloud che nascono per soddisfare alcune tra le esigenze più comuni nello sviluppo di un’applicazione mobile, come l’invio di notifiche push, la memorizzazione di dati e l’autenticazione: nel corso della sessione potrete vedere come questi servizi siano il compagno ideale non solo per le vostre applicazioni Windows Phone e Windows 8, ma anche web, iOS o Android, rendendoli di fatto la scelta migliore nella realizzazione di back end per applicazioni multi piattaforma.

A chiudere la giornata ci aiuterà Michele Locuratolo, Microsoft MVP e Nokia Developer Champion, affrontando un altro argomento di grande interesse tra gli sviluppatori: l’interazione tra più dispositivi grazie all’utilizzo di tecnologie come NFC e Bluetooth. Vedremo, tramite una serie di casi reali, come un uso intelligente di queste feature possa aiutare a trasformare la vostra applicazione e a renderla originale e interessante.

Come potete immaginare, si tratta di un appuntamento da non perdere per gli sviluppatori mobile, per tanti motivi:

· Contenuti tecnici di alto livello.

· Avrete la possibilità di conoscere altre persone che lavorano nel mondo mobile e scambiare la vostra esperienza.

· Saranno presenti persone di Microsoft, di Nokia, MVP e Nokia Developer Champion a cui fare domande e chiedere consigli.

· Avrete l’occasione di provare i più recenti telefoni Windows Phone disponibili sul mercato.

· Ci saranno parecchie sorprese che scoprirete solo partecipando all’evento J

Vi aspettiamo numerosi!

-Lorenzo e Matteo