Tutti i contenuti CRM Video Channel  Contattaci  

Microsoft WPC 2010/ Intervista coi vincitori

Microsoft WPC 2010/ Intervista coi vincitori

  • Comments 0

Alla WPC, NTT-Group è stata premiata come Country Partner of the Year. Di seguito un estratto dell’articolo di PuntoInformatico.

Washington - Nel secondo giorno del WPC abbiamo incontrato i due partner italiani premiati da Microsoft: Enzo dalla Pria in rappresentanza di Diamante SpA, vincitore nella categoria Information Worker Solutions, Office Business Applications, e Lorenzo Sala, AD di NTT-Group, nominata Country Partner of the Year, riconoscimento a chi si sia distinto tra gli altri partner della sua nazione.

Punto Informatico: È un piacere vedere un applicativo italiano premiato all'estero, purtroppo non succede spesso. Come siete riusciti ad ovviare ai mali che piagano da un quarto di secolo l'industria del software nel nostro paese?

Lorenzo Sala: La nostra forza è stato specializzarci e assecondare le strategie portate avanti da Microsoft, trovando così il massimo del supporto da parte loro. Siamo stati premiati per la crescita prima in ambito ERP e poi CRM, tanto che curiamo noi stessi l'ERP Microsoft per l'Italia. I nostri prodotti sono gli unici CfMD (Certified for Microsoft Dynamics) nel nostro paese e quando non scriviamo il software lo localizziamo da originale straniero. Abbiamo seguito le scelte strategiche di MS riguardo Dynamics, che è un mercato piccolo numericamente ma dall'indotto immenso in quanto quei clienti poi comprano le licenze di tutti i suoi prodotti. In questo senso uno dei nostri compiti è di fare da ponte tra Classico e Dynamics. Alla fine CRM Live e la fiscalizzazione ci danno un ritorno sia economico che di immagine con Microsoft spendibile tanto coi nostri clienti che con la casa di Redmond stessa.

PI: A livello tecnico in cosa vi distinguete dalla concorrenza?

LS: Abbiamo abbracciato subito la scelta di vendere servizi online come BPOS e la logica della "nuvola" del portare l'applicativo via dall'IT casalingo, levando l'onere di installazione e manutenzione. Il nostro è un cloud misto, usiamo sia il nostro che quello Microsoft a seconda delle esigenze. Stiamo portando alcuni prodotti a basso valore aggiunto verso il cloud (posta elettronica ad esempio) e l'unico modo di guadagnare è vendere anche i valori extra componenti come BPOS, sviluppando soluzioni verticali sul CRM e non solo.

leggi l’articolo completo

Leave a Comment
  • Please add 4 and 5 and type the answer here:
  • Post