free hit counter
November, 2008 - Pietro Brambati Blog - Site Home - MSDN Blogs

Pietro Brambati Blog

Developer's stories

November, 2008

  • Pietro Brambati Blog

    Microsoft TechDays – WPC is coming ….

    • 1 Comments

    I MS TechDays 2008 sono ormai alle porte e per chi ci sarà volevo condividere le sessioni che terrò, in modo che vi possiate orientare al meglio nella scelta

    DEV323- Composite Application Guidance for WPF

    Questa sessione è rivolta sia ad architetti che a senior developer e tratta della prima versione di Prism: un insieme di linee guida, documentazione, librerie ed esempi, rilasciate lo scorso luglio dal team di Pattern & Practices. Prism è rivolto a chi vuole realizzare applicazioni WPF che non siano solo un’applicazione Hello Word, per intenderci, è rivolto ad applicazioni realizzate in ambienti con team di lavoro differenti in cui si vuole realizzare un’applicazione ”composita” fatta da moduli che possono essere sviluppati in modo indipendente ma che devono collaborare insieme in modo loosley-coupled. Come si progetta al meglio un’applicazione del genere, come caricare moduli, ridurre le dipendenze tra i componenti ? E se volessi utilizzare pattern come Model-View-Presenter ( in tutte le sue varianti ) Model-View-Controller quali problemi posso incontrare nell’uso con WPF e come risorverli con Prism ?

    Consiglio di seguire questa sessione a chi ha già una conoscenza di WPF.

    Per chi di voi si sta avvicinando per la prima volta a WPF e ha problematiche del genere nello sviluppo, consiglio prima di seguire le altre sessione della traccia su WPF. Gli esempi saranno comunque semplici e alla fine della sessione avrete un’idea di cosa contiene Prism 1.0 e di come utilizzarlo al meglio.

    Accennerò anche alla prossima release di Prims, Prism 2.0 sul finere della sessione … ok tempo permettendo.

    Altre sessioni su WPF:

     

    DEV317- Building and consuming REST-based Data Services for the Web

    Molti degli scenari applicativi moderni, sia per il client che per il web, affrontano ad un certo punto la problematica di come esporre dati per poi essere consumati da client di tipo diverso. REST (REpresentational State Transfert) è uno degli stili architetturali che si va più diffondendo nel web, per la sua semplicità ed immediatezza, ed è spesso un’alternativa all’utilizzo di SOAP. Con la recente release della SP1 di Visual Studio 2008 è stato introdotto un nuovo insieme di classi, che estendono e semplificano, l’uso di WCF per esporre dati via REST: gli ADO.NET Data Services.

    Questa sessione è rivolta sia ad architetti che a senior developer che si trovano ad affrontare queste problematiche e vogliono capire l’architettura di ADO.NET Data Services e di come utilizzarli con ADO.NET Entity Framework. Quali le opzioni per l’autenticazione, autorizzazione e gestione della concorrenza in questi scenari ? Con quali client possono funzionare ?

    La sessione non ha dei requisiti particolari, anche se una parziale conoscenza di Entity Framework può facilitare la comprensione.

    Ci vediamo la prossima settimana, bye

  • Pietro Brambati Blog

    ASP.NET MVC @ Italian Agile Day 2008

    • 2 Comments

    image

    La prima esperienza ad una conferenza “agile” non si scorda mai, anche perchè c’erano circa 400 persone!

    Ecco le slide su ASP.NET MVC e la piccola demo costruita durante la sessione a cui ho partecipato venerdì a Bologna. Potete trovare molte informazioni su ASP.NET MVC al sito community qui, tra cui un quickstart, video e tutorial.

    Per i fortunati :-) che erano presenti, hanno avuto la possibilità di conoscere Simone Chiaretta, che sta scrivendo un libro proprio su ASP.NET MVC e vi rimando quindi al suo blog in cui potete trovare utili informazioni e rimanere aggiornati sulla prossima pubblicazione, nonchè seguire Simone su twitter.

    Ma non è finita qui: alla giornata di venerdì ha partecipato anche Lorenzo Barbieri con  una sessione sull’ uso di TFS per lo sviluppo con metologie Agili. Lorenzo gestisce, inoltre, anche il blog su Visual Studio Team System e Team Fondation Server in italia, ora che siete agili avete un tool in più che vi può dare una mano.

    Happy & Agile coding

  • Pietro Brambati Blog

    Live Framework Development Environment: da dove partire

    • 1 Comments

    Il Live Framework, è il nuovo componente della famiglia dei Live Services. Angus Logan ha realizzato uno screencast che mostra come configurare un ambiente di sviluppo per iniziare a provare una delle primissime CTP. Lo screencast guida passo-passo nella creazione di un account Windows Live di test, l’attivazione del token necessario per accedere alla piattaforma per lo sviluppo e da dove scaricare l’SDK e i tool per Visual Studio 2008. E’ consigliato l’uso di una macchina di test: infatti i regional settings è meglio averli in inglese, inoltre, al momento, non è possible installarlo sulla stessa macchina su cui c’è Live Mesh.image

  • Pietro Brambati Blog

    Microsoft Days 08, ieri a Milano

    • 1 Comments

    Beh, la prima, primissima parola che mi viene in mente sulla giornata di ieri a Milano è un “grazie”. Non mi aspettavo in effetti così tanta gente e, lo confesso, a parte la naturale stanchezza che mi ritrovo dopo un evento del genere, mi fa piacere essere rimasto a parlare con molti di voi e discutere di aspetti tecnologici, architetturali e strategici; e ammetto,  spesso è uno scambio duale di informazioni utili! Grazie ancora. Se ripenso alle mie sessioni, spero di non avervi fatto soffrire troppo con una sessione molto ricca di codice, subito dopo pranzo.

    Ieri mi sono anche trattenuto all’evento serale di UgiDotNet. Non sono certo uno che si ferma agli eventi solo per approfittare della cena, nè tanto meno mi obbliga nessuno, ma mi sono fermato per le sessioni di Corrado e Andrea e confesso che il mio tempo è stato ben speso e la stanchezza non si è fatta neanche sentire più di tanto. Un complimento ad entrambi. Inoltre mi è ventuta voglia di leggere il libro fresco di stampa scritto da Andrea e Dino, appena ho uno slot di tempo sufficente vedrò di acquistarlo e leggerlo..  sì ormai la mia vita si divide in slot

    Un’ ultima informazione, non so dirvi con precisione quando, ma le slide delle sessioni della mattina con la registrazione della tappa di Padova, saranno disponbili dopo la fine del tour. Ho comunque già reso scaricabili le mie con gli esempi di codice, spero vi siano utili almeno un po’ e ricordatevi di compilare il modulo di feeback che vi dovrebbe arrivare in questi giorni sull’evento di Milano.

  • Pietro Brambati Blog

    Having fun building your first mesh-enabled web application

    • 1 Comments

     

    For those of you guys at the TechEd 2008 Barcelona that are so lucky (:-) to have one Token from Live Services Booth, here an how-to sample on how to build your first mesh-enable web app.

    To activate the token:

    1. Sign-in using Windows Live ID at http://lx.azure.microsoft.com
    2. Type an invitation token # in the Redeem your token and click to redeem.

    Online forum is available for any questions at http://dev.live.com/liveframework/forum

    What’s a mesh-enabled web app ?

    Using Live Framework, recently announced, you can create a standard application and use new APIs from Live Framework to interact with, but you have one more option: you can create a new type of application called mesh-enabled web application, that you can deploy and manage from the mesh. This kind of application is build using a multi-platform technology as HTML and Silverlight. Once the application in on the Mesh a component called Live Operating Environment (LOE) is responsibile(among other things, sorry for brevity) of sinchronize this application with other devices in the mesh. After that you could access your app from your Live Desktop into the browser or even off-line and interact localy with your local LOE, then when the connection will be available the data will be sinchronized.

    I absolutely encourage you read this paper from David Chappell on the  Azure Service Platform to learn more.

    What do you need ?

    You need the:

    • Live Framework SDK
    • Silverlight Tools for Visual Studio
    • Live Framework Tools for Visual Studio

    you can download  them from here after you activate your token.

    Let’s start coding …

    Open your Visual Studio 2008 SP1, now you have a new project template, as in the following picture:

    So, File->New Project and now under the Live Framework project type:

     

    image

    Now you have two projects: one is the Silverlight 2 project that references 3 new assembly of the Live Framework:

    image

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    If you go in code-behind file of your Silverlight 2 App, you’ll see the initialization code using the MeshApplicationService class in the Microsoft.LiveFX. namespace.

    image

    The other one is a project for packaging all that you need for your app. Now try build your solution and you can see that all that stuffs are zipped in a file as show my VS output window:

    image

    Now, if you press F5, Visual Studio pop-up this form to help you to upload to the Azure Developer Portal

    image

    Now, what you basically need to do is Navigate to the Developer Portal, and create a new Project:

    image

    Now Select the Live Services: Live Framework Community Technology Preview

    image

    In the following page, choose a name for your project and some description if needed, then press Next,then select Create a Mesh-enabled Web application, and press create

     

    image

    Then you simply need to upload a package; you can grab the full url from your Visual Studio pop-up you see previously, and then press deploy that start the upload process:

    image

    When the procedude completes, you see a page with an Application Self Link you need:

    image

    Ok, copy that link, we need it in Visual Studio 2008 to complete the process. Copy and press ok:

    image

     

    And you are now ready to go!

    Here my first mesh-enabled application, running in the Live Desktop of the borwser:

    image

    and here the out-of-the browser version:

    image

    Ok,  I’m not a designer I need to confess you !

     

    Now if you make some modification to your appplication simply press F5 and you can even have a debugging experience.

    image

    Links

     

    Here some pictures from the booth, for those of you are here in Barcelona :

    Ricardo, me, Yamil

    DSCN3564

    Gregory and me again

    DSCN3560 

    Ok, sorry for photos

Page 1 of 1 (5 items)