E’ stata rilasciata la beta della Service Pack dei WCF RIA Services. Potete scaricare la beta partendo da questo link.

Se avete installato il toolkit dei RIA Services ed i WCF RIA Services V1.0 dovete disinstallarli prima d’installare la nuova versione. La beta è stata rilasciata con licenza Go-Live. Oltre la SP1 beta, trovate anche il WCF RIA Services toolkit aggiornato ad ottobre.

La beta è già localizzata in 10 lingue, comprese l’Italiano Smile.

Le novità

  • E’ ora possibile utilizzare più Domain Service che usano le stesse entità. Questo evità l’errore di compilazione che avrete ricevuto quando avete cercato di utilizzare entità in condivisione tra diversi domain services.
  • Supporto per i Complex Type: se usate Entity Framework ora I WCF RIA Services supportano anche dati non strutturati (e.g Address).
  • Il codice lato client generato può essere rimpiazzato con un tipo che implementa IDomainServiceClientCodeGenerator. Le componenti per la generazione del proxy sono state reingegnerizzate e ora usano MEF e sono quindi più flessibili ed usabili in nuovi scenari.
  • Binding migliorato per EntitySet e EntityCollection che ora implementano ICollectionViewFactory. Ora una DataForm suporta Add e Remove button se collegata ad un EntitySet/EntityCollection.
  • Miglioramento al “Business Application Template”: per le finestre di autenticazione, login etc.

Novità del Toolkit

  • Possibilità di esporre le entità di Windows Azure Table Storage come DomainService, questo qualora I WCF RIA Services siano in hosting su Windows Azure.

More infos